fbpx

Formazione 4.0: Firmato il Decreto Attuativo da parte del Ministro dello Sviluppo Economico

Venerdì, 08 Luglio 2022 13:17 Scritto da

Formazione 4.0: Firmato il Decreto Attuativo da parte del Ministro dello Sviluppo Economico

Il decreto attuativo del ministero dello Sviluppo economico (Mise) stabilisce i nuovi criteri per accedere alla maggiorazione introdotta dal Dl Aiuti di maggio: bonus al 70% per le piccole imprese e al 50% per le medie. Rimane al 30% il credito d'imposta per le grandi imprese

L’incremento (attualmente le due aliquote sono, rispettivamente, del 50% e 40%) si applica per progetti di formazione avviati dopo il 18 maggio 2022.

Al contrario, per le aziende che non si sottoporranno al doppio filtro, gli investimenti avviati dopo questa data restano agevolabili ma con aliquote ribassate al 40% per le piccole e al 35% per le medie.

Quali sono le caratteristiche del nuovo credito d'imposta Formazione 4.0?

 Per avere la maggiorazione:

  1. La formazione deve essere erogata da soggetti esterni, tra cui: Enti di Formazione accreditati per la formazione finanziata (Centform) presso la regione o provincia autonoma in cui l’impresa ha la sede legale o la sede operativa, le università, pubbliche o private e le strutture a loro collegate, i soggetti accreditati presso i fondi interprofessionali e quelli in possesso della certificazione di qualità Iso 9001 EA 37, Competence center 4.0 e agli European digital innovation hub
  2. Deve essere previsto un DOPPIO TEST per l'accertamento delle competenze, uno in ingresso ed uno in uscita; E' necessario accertare il livello di competenze sia di base sia specifiche dei lavoratori destinatari della formazione nelle tecnologie 4.0. Accertamento che dovrà avvenire attraverso un questionario standardizzato, da mettere a disposizione su una piattaforma online, secondo modalità che saranno stabilite da un successivo decreto direttoriale del Mise.
    A quel punto, sulla base dei risultati del test e in funzione delle esigenze dell’impresa, il formatore stabilisce il contenuto e la durata delle attività formative di base e le specifiche del progetto applicando moduli e sotto moduli sulle diverse tecnologie abilitanti 4.0 (anche questi saranno specificati nel decreto direttoriale).
    Ma c’è poi un ultimo passaggio obbligatorio, cioè il superamento di un test finale da parte del dipendente che ha partecipato al corso con rilascio da parte del formatore di un attestato che certifichi l’acquisizione o il consolidamento delle competenze nelle tecnologie oggetto del corso.

Rivolgiti a noi: ti gestiamo tutti gli adempimenti ed abbiamo la possibilità di erogarti la formazione con il nostro ente di formazione accreditato in Emilia Romagna Centoform

Riferimenti

Ufficio Gestione Bandi
Tel. 051 90 38 76

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CREDITO D'IMPOSTA 2022 RICERCA, SVILUPPO, INNOVAZIONE E DESIGN

Venerdì, 17 Giugno 2022 14:29 Scritto da

BANDO  

Con la legge n. 234 del 30 dicembre 2021, c.d. Legge di Bilancio 2022, è stato confermato l'intervento Credito d'Imposta Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Design con vantaggi maggiorati per le imprese.

 

BENEFICIARI

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, settore economico di appartenenza, dimensione, regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.
 
AZIONI AGEVOLABILI
  • Attività di Ricerca e Sviluppo, ovvero ricerca di base, ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
  • Innovazione Tecnologia: ovvero attività finalizzata alla realizzazione o introduzione di prodotti e processi nuovi o significativamente migliorati, rispetto a quelli già realizzati o applicati dall’impresa;
  • Innovazione Tecnologica 4.0: ovvero attività finalizzate al raggiungimento dell’interconnessione dei fattori;
  • Attività di Design e ideazione estetica: ovvero i lavori di design e ideazione estetica, finalizzati adinnovare in modo significativo i prodotti dell’impresa nel piano della forma e di altri elementi non tecnici. 
 
AGEVOLAZIONE
Il credito di imposta è concesso sulla base delle tipologie di attività, di seguito articolate:
    • 20% delle spese per attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico tecnologico, nel limite massimo di 4 mln di euro;
    • 10% delle spese per attività di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati, nel limite massimo di 2 mln di euro;
    • 15% delle spese per attività di innovazione tecnologica per transazione ecologica o di innovazione digitale 4.0, nel limite massimo di 2 mln di euro;
    • 10% delle spese per attività di design e ideazione estetica nei settori tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari, nel limite massimo di 2 mln di euro.
SPESE AMMISSIBILI
 
a) Spese di Personale (compresi dipendenti, amministratori, soci);
b) Quote di Ammortamento dei beni utilizzati per l’attività;
c) Spese per contratti di ricerca extra-muros;
d) Quote di ammortamento di privative industriali;
e) Spese per consulenza;
f) Spese per materiali.
 
Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 3 quote annuali di pari importo, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione.Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 3 quote annuali di pari importo, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione.
 
 
Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.
 
Riferimenti
Ufficio Gestione Bandi
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: 051 903876

 

CREDITO D'IMPOSTA 2022 FORMAZIONE 4.0

Venerdì, 17 Giugno 2022 14:04 Scritto da

BANDO  

La legge n. 234 del 30/12/2021, c.d. Legge di Bilancio 2022, conferma anche per l'anno 2022 l’intervento Credito d’Imposta in Formazione 4.0 con vantaggi maggiorati per le imprese. 

BENEFICIARI

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali. 

SPESE AMMISSIBILI

Attività di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la realizzazione del processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano Nazionale Impresa 4.0”, tra cui (a titolo puramente esemplificativo e non esaustivo):

    • Big data e analisi dei dati;
    • Cyber security;
    • Simulazione e sistemi cyber-fisici;
    • Prototipazione rapida;
    • Sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA);
    • Robotica avanzata e collaborativa;
    • Interfaccia uomo macchina;
    • Manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
    • Internet delle cose e delle macchine;
    • Integrazione digitale dei processi aziendali.

Ciò nei 3 ambiti previsti dalla Legge n. 205/2017:

  • vendita e marketing;
  • informatica;
  • tecniche e tecnologie di produzione.

Sono ammissibili al progetto formativo le seguenti spese:

  • Spese del Personale dipendente partecipante alla formazione: ovvero la formazione diretta al personale sulle materie ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese. In questo caso, l’agevolazione consiste nel “mancato reddito” generato dal dipendente inserito in formazione, ovvero il costo orario aziendale per il numero di ore di partecipazione alla formazione;
  • Costo del docente/tutor interno: si intende il “mancato reddito” del dipendente che può svolgere le funzioni di docente qualora le sue esperienze/conoscenze lo consentano. In questo caso l’agevolazione spettante non può superare il 30% del normale compenso annuo del dipendente;
  • Costo del revisore contabile: si intende il compenso spettante al revisore dei conti. In questo caso, l’agevolazione non può superare i 5.000,00€ ed è concessa solo qualora l’azienda non sia tenuta ad avere un revisore interno;
  • Spese di Viaggio, materiali, Ammortamento strumenti e attrezzature utilizzate per la formazione; NOVITA’ LEGGE DI BILANCIO 2021
  • Spese dei servizi di consulenza connessi alla formazione, come, ad esempio: Progettazione,Gestione e Rendicontazione del Piano. NOVITA’ LEGGE DI BILANCIO 2021

L’attività di formazione, se affidata all’esterno deve essere commissionata a soggetti accreditati per lo svolgimento di tali attività o ad Istituti tecnici superiori.

AGEVOLAZIONE

Il credito di imposta è concesso sulla base della dimensione dell’impresa, articolato quanto segue:

    • 60% di credito, riconosciuto nei confronti delle Imprese con lavoratori svantaggiati;
    • 50% di credito, riconosciuto nei confronti delle piccole imprese nel limite massimo annuale di 300.000 euro;
    • 40% di credito, riconosciuto nei confronti delle medie imprese nel limite massimo annuale di 250.000 euro;
    • 30% di credito, riconosciuto nei confronti delle grandi imprese nel limite massimo annuale di 250.000 euro.
 
NOVITA' DECRETO MISE LUGLIO 2022
 
leggi il nostro articolo per le novità normative. Clicca qui
 
 
Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 1 quota annuale di pari importo, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione.
 
Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.
Riferimenti
Ufficio Gestione Bandi
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: 051 90 38 76

CREDITO D'IMPOSTA 2022 PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

Venerdì, 17 Giugno 2022 12:49 Scritto da

BANDO  

Con la legge n. 234 del 30/12/2021, c.d. Legge di Bilancio 2022, è stato confermato l’intervento Credito d’Imposta per investimenti in beni strumentali con vantaggi maggiorati per le imprese.

 

BENEFICIARI
Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, settore economico di appartenenza, dimensione, regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.
 
SPESE AMMISSIBILI

 

Gli investimenti a decorrere dal 01 gennaio 2022 e fino al 31 Dicembre 2022, ovvero fino al 30/06/2023 a condizione che entro la data del 31/12/2022 il relativo ordine risultati accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti nella misura almeno pari al 20%, riguardanti:

    • Beni materiali nuovi funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”;
    • Beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali “Industria 4.0”;
    • Beni materiali e immateriali non connessi a "Industria 4.0".

 

AGEVOLAZIONE
Il credito di imposta è concesso in percentuale maggiorata per l'anno 2021, sulla base delle tipologie di beni, articolato come segue:
    • 40% di credito, riconosciuto per la quota di investimenti in beni strumentali 4.0 (Allegato A) fino a 2,5 mln di euro;
    • 20% di credito, riconosciuto per la quota di investimenti in beni strumentali 4.0 (Allegato A) oltre 2,5 mln di euro e fino 10 mln di euro;
    • 10% di credito, riconosciuto per la quota di investimenti in beni strumentali 4.0 (Allegato A) oltre 10 mln di euro e fino a 20 mln di euro;
    • 50% di credito, riconosciuto per la quota di investimenti in beni immateriali 4.0 (Allegato B) fino a 1 mln di euro;
    • 6% di credito, riconosciuto per la quota di investimenti in beni strumentali NON 4.0 materiali e immateriali fino a 2 mln di euro.

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 3 quote annuali di pari importo all'anno fiscale successivo a quello di avvenuta interconnessione.

 
Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.
 
Riferimenti
Ufficio Gestione Bandi
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel: 051 903876
 

 

Altri Crediti d'imposta

Questo sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del sito. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni clicca su MAGGIORI INFORMAZIONI