fbpx

Bonus Export Digitale

Mercoledì, 16 Novembre 2022 09:52 Scritto da

Ente Finanziatore
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE) - Invitalia S.p.a.

Chi può partecipare
Possono richiedere il contributo le microimprese manifatturiere, nonché le reti e i consorzi di microimprese. Tutte le microimprese (meno di 10 dipendenti con fatturato non superiore a 2 milioni di euro) devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • hanno avviato, da almeno un anno, la fatturazione di prodotti commerciali;
  • hanno sede legale o sede operativa e stabilimento produttivo in Italia;
  • operano settore manifatturiero, codice ATECO primario: C.

Interventi Ammissibili
Sono ammissibili gli interventi volti all’acquisizione di soluzioni digitali per l’export, fornite da imprese iscritte nell’elenco delle società fornitrici.

Spese Ammissibili
Sono ammissibili al contributo le seguenti spese sostenute dai soggetti beneficiari:

  1. spese per la realizzazione di sistemi di e-commerce verso l’estero, siti e/o app mobile;
  2. spese per la realizzazione di sistemi di e-commerce che prevedano l’automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web nonché il raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi di Customer Relationship Management – CRM (ad esempio i sistemi API – Application Programming Interface);
  3. spese per la realizzazione di servizi accessori all’ e-commerce;
  4. spese per la realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale dell’export digitale;
  5. spese per digital marketing finalizzate a sviluppare attività di internazionalizzazione: campagne di promozione digitale, Search Engine Optimization (SEO), costi di backlink e di Search Engine Marketing (SEM), campagne di content marketing, inbound marketing, di couponing e costi per il rafforzamento della presenza sui canali social; spese di lead generation e lead nurturing;
  6. servizi di CMS (Content Management System): restyling di siti web siano essi grafici e/o di contenuti volti all’aumento della presenza sui mercati esteri;
  7. spese per l’iscrizione e/o l’abbonamento a piattaforme SaaS (Software as a Service) per la gestione della visibilità e spese di content marketing, quali strumenti volti a favorire il processo di esportazione;
  8. spese per servizi di consulenza per lo sviluppo di processi organizzativi e di capitale umano finalizzati ad aumentare la presenza sui mercati esteri;
  9. spese per l’upgrade delle dotazioni di hardware necessarie allo sviluppo di processi organizzativi di cui alla lettera h;
  10. ogni altra spesa per servizi strettamente connessi con le finalità del presente accordo.

Le spese ammesse al contributo dovranno essere superiori ad euro 5.000,00 (euro 25.000,00 per le reti e i consorzi di microimprese).

Contributo
Il contributo è concesso:

  1. alle microimprese per un importo pari a euro 4.000,00;
  2. alle reti soggetto e ai consorzi, costituiti da almeno cinque imprese, per un importo pari a euro 22.500,00 Il contributo rientra nell’ambito del regolamento de minimis.

Scadenza di Presentazione
La domanda potrà essere presentata fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Procedura di Presentazione
Le domande di contributo devono essere compilate e presentate esclusivamente tramite procedura informatica.

RIFERIMENTI
Ufficio Gestione Bandi

Tel. 051 90 38 76
E-mail: bandi@phormamentis.it

Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.

Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane

Venerdì, 16 Settembre 2022 09:39 Scritto da

BANDO
Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali intende sostenere con questo fondo ristoranti e pasticcerie che si contraddistinguono per l’uso di prodotti di qualità.

BENEFICIARI
Ristoranti:

  • Con Codice Ateco 56.10.11;
  • Costituiti e Attivi al registro imprese da almeno 10 anni o aver acquista negli ultimi 12 mesi, contati a partire dal 30/08/2022, almeno il 25% di prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici.

Gelaterie e Pasticcerie:

  • Con Codice ATECO 56.10.30 e Codice ATECO 10.71.20;
  • Costituiti e Attivi al registro imprese da almeno 10 anni o alternativamente, aver acquista negli ultimi 12 mesi, contati a partire dal 30/08/2022, almeno il 5% di prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, e prodotti biologici.

SPESE AMMISSIBILI
Macchinari Professionali e Beni strumentali nuovi di fabbrica:

  • Acquistati successivamente alla presentazione della domanda di contributo;
  • Pagati con strumenti bancari che consentano la tracciabilità del pagamento;
  • L’investimento deve essere pagato interamente entro 8 mesi dalla data di emissione del decreto di concessione.

AGEVOLAZIONE
70% del valore dell’Investimento ammesso a contributo fino ad un massimo di € 30.000,00.

SCADENZE
Entro il 30 settembre 2022 sarà pubblicato un successivo atto nel quale saranno indicati i termini.

CONTATTI 

Tel. 051 90 38 76
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.

Fondo Rotativo Turismo

Giovedì, 15 Settembre 2022 17:37 Scritto da

Fondo Rotativo Turismo
La misura agevolativa è volta al sostegno degli investimenti per il settore del turismo coerenti con la riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale, secondo quanto previsto all’articolo 3 del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152 (c.d. “D.L. Semplificazione”), nonché quelli stabiliti nella misura M1C3-33 del PNRR.

BENEFICIARI
I gestori e i proprietari di attività ricettizia (art. 1, co. 4 DL 152/2021 e art. 4 Decreto interministerialeI), di:
· Imprese alberghiere;
· Imprese agrituristiche;
· Imprese che gestiscono strutture ricettive all’aria aperta;
. Imprese comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale compresi stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici, parchi tematici inclusi parchi acquatici e faunistici.

INTERVENTI AMMISSIBILI
a) interventi di riqualificazione energetica delle strutture di cui al decreto del Ministero dello sviluppo economico 6 agosto 2020, ivi compresa la sostituzione integrale o parziale dei sistemi di condizionamento in efficienza energetica dell’aria;
b) interventi di cui all’articolo 16-bis, comma 1, lettera i), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, recante il Testo unico delle imposte sui redditi, di riqualificazione antisismica;
c) interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, in conformità alla legge 9 gennaio 1989, n. 13, e al decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503;
d) interventi edilizi di cui all'articolo 3, comma 1, lettere b), c), d) ed e.5), del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 funzionali alla realizzazione degli interventi di cui alle lettere a) e b);
e) interventi di realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali, relativi alle strutture di cui all'articolo 3 della legge 24 ottobre 2000, n. 323;
f) interventi per la digitalizzazione previste dall’articolo 9, comma 2, del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106.
g) interventi di acquisto/rinnovo di arredi.
 
Gli interventi devono:
·  Essere avviati successivamente alla data di presentazione domanda di contributo. Per data di avvio si intende la data di inizio dei lavori o la data in cui viene preso il primo impegno giuridicamente vincolante;
·  Essere Avviati entro 6 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento;
·  Essere Conclusi entro 30 mesi dalla dati di stipula del contratto di finanziamento;
·  Proroga max: 6 mesi e comunque termine entro il 31/12/2025.

SPESE AMMISSIBILI
a) servizi di progettazione relativi alle successive voci di spesa sub b) c) d) e), nella misura massima complessiva del 2%;
b) suolo aziendale e sue sistemazioni, nella misura massima del 5%;
c) fabbricati, opere murarie e assimilate, nella misura massima del 50%;
d) macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;
e) investimenti in digitalizzazione, esclusi i costi di intermediazione, nella misura massima del 5%.

Importo minimo Investimento € 500.000,00.
Importo massimo ammissibile € 10.000.000,00.

PROVVISTA MISTA
1. Contributo a Fondo perduto la cui intensità dipende dall’area geografica di ubicazione dell’investimento e dalla dimensione dell’impresa. si va da un 5% alle grandi imprese al 35% alle Micro Imprese del SUD in aree non interessate da maggiorazioni il contributo è il 15% per le Micro e Piccole Imprese e il 5% per le medie imprese;
2. Finanziamento Agevolato concesso ad un tasso dello 0,5% con durata minima 4 anni (48 mesi) e massima 15 anni (180 mesi) inclusi 3 anni di preammortamento massimi (36 mesi). Durata che è correlata all’effettiva durata del programma di investimento e che parte dalla stipula del contratto di finanziamento;
3. Finanziamento Agevolato deve essere associato ad un finanziamento bancario di pari importo, rilasciato a condizioni di mercato dalla banca convenzionata.

TERMINE DI PRESENTAZIONE
Con successivo atto il Ministero comunicherà i termini per la presentazione delle domande.

PROCEDURA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE
a. L'impresa Presentare domanda di finanziamento alla Banca, che deve essere tra quelle convenzionate con Cassa Depositi e prestiti;
b. La banca effettua istruttoria di merito creditizio e, se positiva, rilascia il documento di impegno a finanziare l’intervento nelle more dell’approvazione del Fondo Rotativo;
c. L’impresa presenta domanda di contributo ad Invitalia (Soggetto gestore del Ministero del Turismo);
d. Se Invitalia emette il decreto di concessione del contributo l’impresa può finalizza l’accordo con la banca finanziatrice.

CONTATTI
Tel. 051 90 38 76
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda.

CONTRATTI DI SVILUPPO

Giovedì, 30 Giugno 2022 17:37 Scritto da

COS'E'

  • Strumento di incentivazione
  • Sostegno ai grandi investiment

A CHI SI RIVOLGE

  • PMI
  • Grandi Imprese
  • Reti di imprese

COSA FINANZIA

Investimenti nel settore

  • Industriale
  • Ambientale
  • Turistico
  • TPA - Trasformazone dei prodotti agricoli
  • R&S connessa e funzionale all'attività produttiva

Investimenti Ammissibili

  • Nuova unità produttiva;
  • Ampliamento della capacità produttiva;
  • Riconversione attività (diversificazione ATECO)
  • Ristrutturazione unità produttiva → Cambiamento fondamentale o notevole miglioramento
  • Acquisizione di un'unità produttiva in un'area di crisi (escluse procedure concorsuali)

INVESTIMENTO RICHIESTO

  • 20 MILIONI DI EURO
  • 50 MILIONI DI EURO PER PROGETTI DI IMPATTO RILEVANTE
  • 7,5 MILIONI DI EURO PER PROGETTI NEL SETTORE DELLA TRASFORMAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI (TPA)
  • 20  MILIONI DI EURO PER PROGETTI NEL SETTORE DELLA TRASFORMAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI (TPA) PER BENEFICIARE DELLA PROCEDURA FAST TRACK
  • 7,5 MILIONI DI EURO PER PROGETTI NEL SETTORE TURISMO LOCALIZZATI NELLE AREE INTERNE

SPESE AMMISSIBILI

  • Suolo Aziendale MAX 10%
  • Opere Murarie MAX 40% e 70% per progetti turistici
  • Macchinari, impianti, attrezzature
  • Programma informatici, brevetti, licenze
  • Consulenze (4% solo PMI)

CONTRIBUTI

  • Contributo a Fondo perduto in conto impianti
  • Contributo a fondo perduto alla spesa
  • Finanziamento agevolato
  • Contributi in conto interessi

1.jpg

Voi saperne di più?

Chiamaci

RIFERIMENTI

Ufficio Gestione Bandi
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel: 051 903876

PNRR - Dal MIPAAF ecco il Bando per il “Parco Agrisolare"

Giovedì, 30 Giugno 2022 11:02 Scritto da

BANDO

Pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 149 del 28 giugno 2022 il decreto del ministero delle politiche agricole alimentarie forestali del 25/03/2022

Interventi per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, da finanziare nell’ambito del PNRR, Missione 2, componente 1, investimento 2.2 «Parco Agrisolare».

BENEFICIARI

 ·      Imprese agricole, in forma individuale o societaria
·       Imprese agroindustriali, in possesso di codici ATECO [da definire con successivo atto]
·       Le cooperative agricole che svolgono attività di cui all'art. 2135 del cc
·       Le cooperative e loro consorzi di cui all'art. 1 comma 2 del decreto lgs 18 maggio 2001, n 228
·       Sono compresi tra i soggetti beneficiari anche coloro che svolgono attività di ricezione ed ospitalità nell'ambito dell'attività agrituristica.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Acquisto e posa in opera di pannelli fotovoltaici sui tetti di fabbricati strumentali all’attività dei soggetti beneficiari, con potenza di picco non inferiore a 6 kWp e non superiore a 500 kWp
Si possono, inoltre, aggiungere uno o più dei seguenti interventi:
a) rimozione e smaltimento dell’amianto (o, se del caso, dell’eternit) dai tetti, in conformità alla normativa nazionale di settore vigente: tale procedura deve essere svolta unicamente da ditte specializzate, iscritte nell’apposito registro;
b) realizzazione dell’isolamento termico dei tetti: la relazione tecnica del professionista abilitato dovrà de- scrivere e giustificare la scelta del grado di coibentazione previsto in ragione delle specifiche destinazioni produttive del fabbricato, anche al fine di migliorare il benessere animale;
c) realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria): la relazione del professionista dovrà dare conto delle modalità di aereazione previste in ragione della destinazione produttiva del fabbricato; a ogni modo, il sistema di areazione dovrà essere realizzato mediante tetto ventilato e camini di evacuazione dell’aria, anche al fine di migliorare il benessere animale.

SPESE AGEVOLABILI

Le spese agevolabili sono:
a)      per la realizzazione di impianti fotovoltaici
b)      installazioni di sistemi di accumulo
c)      installazione di colonnine di ricarica
d)      Rimozione e Smaltimento amianto
e)      realizzazione dell’isolamento termico dei tetti
f)       realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto

Spesa Massima Ammissibile
·       € 750.000,00 singolo progetto
·       € 1.000.000,00 singolo soggetto beneficiario

AGEVOLAZIONE

L’intensità di aiuto è individuata sulla base:
·       della tipologia di beneficiario
·       area geografica in cui si sviluppa l’intervento
·       e altre specifiche condizioni

con un minimo del 30% un massimo  del 70%

PRESENTAZIONE
In attesa della pubblicazione da parte del Ministero dell’Avviso in cui saranno specificate, ai sensi dell’art. 13 del decreto, le modalità operative di presentazione e le relative scadenze.

‍Il team di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti iuno studio di fattibilità tecnica e finanziaria gratuito e senza impegno.

CONTATTI


Ufficio Gestione Bandi
Tel. 051 90 38 76

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

BENI STRUMENTALI NUOVA SABATINI

Martedì, 30 Marzo 2021 17:14 Scritto da

BANDO  

Il Ministero dello Sviluppo Economico intende facilitare l'accesso al credito e alla transizione delle imprese, in un'ottica di "Industria 4.0".

  
BENEFICIARI 
La misura è rivolta alle piccole e medie imprese (PMI), con sede legale in Italia, operanti in tutti i settori produttivi, ad eccezzione di:
  • attività finanziarie e assicurative;
  • attività connesse all'esportaizone o quelle relative a programmi di investimento subordinati all'impiego preferenziale di prodotti interni in alternativa a quelli di importazione. 
SPESE AMMISSIBILI 
Gli interventi ammissibili prevedono l'acquisto di nuovi:
  • Macchinari;
  • Attrezzature;
  • Impianti;
  • Beni strumentali ad uso produttivo;
  • Hardware;
  • Software e tecnologie digitali correlate all'attività svolta dall'impresa.
AGEVOLAZIONE  
La misura consiste nella concessione alle imprese da parte delle Banche che sono aderenti alla Convenzione con il MISE, di un finanziamento per favorire l’Investimento in Impianti e Macchinari.
Il finanziamento, che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento stesso, deve essere:
  • di durata non superiore a 5 anni;
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro;
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

Il contributo del Ministero dello sviluppo economico è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari;
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”).
  Lo staff di Phorma Mentis è a tua disposizione per fornirti informazioni di dettaglio, per le verifiche di ammissibilità del progetto e per l’assistenza alla presentazione della domanda

 

Riferimenti
 
Michele Ciociola
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
Cell: 051 903876

Altri Bandi e Avvisi Nazionali e PNRR

  • Bonus Export Digitale
    Bonus Export Digitale Ente FinanziatoreMinistero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE) - Invitalia S.p.a.…
  • Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane
    Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane BANDO Fondo per il sostegno delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari italiane.Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali intende sostenere con questo fondo ristoranti e…
  • Fondo Rotativo Turismo
    Fondo Rotativo Turismo Fondo Rotativo TurismoLa misura agevolativa è volta al sostegno degli investimenti per il settore del turismo coerenti con la riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione…
  • CONTRATTI DI SVILUPPO
    CONTRATTI DI SVILUPPO COS'E' Strumento di incentivazione Sostegno ai grandi investiment A CHI SI RIVOLGE PMI Grandi Imprese Reti di imprese COSA FINANZIA Investimenti nel settore Industriale Ambientale…
  • PNRR - Dal MIPAAF ecco il Bando per il “Parco Agrisolare"
    PNRR - Dal MIPAAF ecco il Bando per il “Parco Agrisolare" BANDO Pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 149 del 28 giugno 2022 il decreto del ministero delle politiche agricole alimentarie forestali del 25/03/2022 Interventi per la…
  • BENI STRUMENTALI NUOVA SABATINI
    BENI STRUMENTALI NUOVA SABATINI BANDO   Il Ministero dello Sviluppo Economico intende facilitare l'accesso al credito e alla transizione delle imprese, in un'ottica di "Industria 4.0".    BENEFICIARI  La misura…

Questo sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del sito. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni clicca su MAGGIORI INFORMAZIONI