Bando Start-up innovative area sisma

Bando Start-up innovative area sisma In evidenza

FINALITÀ:

La Regione Emilia-Romagna, con l'ordinanza n. 6 del 1 aprile 2019 del commissario per la ricostruzione, ha pubblicato il bando “L’AVVIO E IL CONSOLIDAMENTO DI START UP INNOVATIVE NEI COMUNI PIU’ COLPITI DAGLI EVENTI SISMICI DEL 20-29 MAGGIO 2012”. 

Con questo bando la Regione intende dare sostegno all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, operanti prioritariamente nel campo dei settori dell’alta tecnologia e ad alto contenuto innovativo. L’obiettivo è quello di promuovere e far crescere start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto innovativo, cogliere i nuovi drivers del mercato, generare nuove opportunità occupazionali

DEFINIZIONE DI START UP

Con il termine start up si identifica un’impresa già costituita che ha già definito, attraverso attività di ricerca e sviluppo già effettuata, il proprio prodotto o servizio, nella quale sono presenti ancora processi di consolidamento organizzativo e strategico.

BENEFICIARI

Micro e Piccole Imprese iscritta alla “Sezione speciale in qualità di START-UP INNOVATIVA” del registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio:

  • che appartengono ad una delle seguenti filiere: Biomedicale e altre industrie legate alla salute, Meccatronica e motoristica, Agroalimentare, Ceramica e costruzioni, ICT e produzioni multimediali, Moda;
  • che hanno una unità produttiva localizzata in uno dei comuni dell’area sisma 2012. 

INTERVENTI AMMISSIBILI E VALORE MINIMO AMMISSIBILE

1. imprese basate sullo sviluppo produttivo di risultati di ricerca o di soluzioni tecnologiche derivanti da una o più tecnologie abilitanti, anche congiuntamente ad altre tecnologie

2. imprese basate sullo sviluppo o sull’utilizzo avanzato delle tecnologie digitali per applicazioni imprenditoriali prioritariamente nelle industrie culturali e creative, nell’innovazione sociale, nel wellness e nei servizi ad alta intensità di conoscenza.

TIPOLOGIA A. Progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca

Valore Minimo del progetto  € 50.000,00

Valore Minimo del progetto  € 30.000,00

TIPOLOGIA B. Progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.

Valore Minimo del progetto  € 120.000,00

Valore Minimo del progetto  € 50.000,00

Possono partecipare:

  • Per la TIPOLOGIA A le imprese proponenti devono essere costituite successivamente al 01/01/2016.
  • Per la TIPOLOGIA B le imprese devono essere state costituite successivamente al 01/01/2015, avere almeno due esercizi di bilancio, un fatturato, "ricavi delle vendite e delle prestazioni" di cui alla voce “A1” dello schema di conto economico del codice civile, di almeno 200.000,00 € nell’ultimo bilancio approvato e 3 dipendenti a tempo indeterminato assunti alla data del 31/12/2018.

SPESE AMMISSIBILI

TIPOLOGIA A. Progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca

A. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;

B. Spese di affitto/noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto); da tale voce di costo sono escluse le spese di affitto della U.L. nella quale si realizza il progetto

C. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;

D. Spese di costituzione (massimo 2.000 €);

E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 15.000,00 €); F. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

TIPOLOGIA B. Progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.

A. Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali. Le imprese con sede legale esterna ai comuni interessati

potranno acquistare solo sedi produttive nel territorio regionale (massimo 50% costo totale del progetto) 

B. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;

C. Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto); 

D. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;

E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 10% del costo totale del progetto); 

F. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

CONTRIBUTO REGIONALE

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto capitale alla spesa, corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile.

E' previsto un incremento del 10% se:

  • alle fine del progetto c'è un incremento occupazionale pari ad almeno 1 unità per la TIPOLOGIA A, 2 unità per la TIPOLOGIA B;
  • qualotra il progetto di start-up nasca da uno spinn-off universitario.

Il contributo regionale non potrà essere superiore a 


  • 100.000,00 euro per la TIPOLOGIA A;
  • 200.000,00 euro per la TIPOLOGIA B.

DURATA DEI PROGETTI

I progetti dovranno svolgersi nel periodo

  • TIPOLOGIA A dal 01/01/2019 al  01/07/2020 (MAX 18 MESI);
  • TIPOLOGIA B dal 01/01/2019 al  31/12/2020 (MAX 24 MESI).

SCADENZA BANDO

Le domande possono essere presentate a sportello 

  • dal 15 aprile 2019 al 16 settembre 2019

RISORSE DISPONIBILI

2 MLN DI EURO.

COME SI FA A PARTECIPARE?

Personale specializzato di Phorma Mentis è a tua disposizione, richiedi un'analisi gratuita dell'idea di investimento:

scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o

telefona allo 051 903876

 

Referente del Bando

Leonardo Mariggiò - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cell. 338 2678096

Martina Pezzoli - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cell. 329 4724456

Informazioni aggiuntive

  • Risorse Disponibili: € 2.000.000
  • Valore Progetto: minimo € 30.000,00
  • % di finanziamento pubblico: 60% della spesa ammissibile
  • Scadenza presentazione domanda: Le domande possono essere presentate a sportello dal 15 aprile 2019 fino al 16 settembre 2019.
Letto 146 volte

Altri Bandi e Avvisi

Questo sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del sito. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni clicca su MAGGIORI INFORMAZIONI