Presentazione domande

Dall'11 settembre 2024 al 19 settembre 2024.

Beneficiari

Micro, piccole o medie imprese con sede legale nella circoscrizione della Camera di Commercio di Bologna, attive e iscritte al Registro delle Imprese.

Agevolazioni

Contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino a un importo massimo di € 10.000,00.

La Camera di Commercio di Bologna sostiene micro, piccole o medie imprese con sede legale nella circoscrizione della Camera di Commercio di Bologna, attive e iscritte al Registro delle Imprese in interventi di innovazione digitale.

Beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  • Siano micro, piccole o medie imprese.
  • Abbiano sede legale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Bologna.
  • Siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese.

Il Bando definisce i seguenti livelli di priorità:

  • Livello di Priorità 1
    • Imprese Femminili: La maggioranza delle quote della società sono detenute da donne.
    • Imprese Giovanili: La maggioranza delle quote della società sono detenute da giovani che non hanno compiuto 35 anni alla data di presentazione della domanda di contributo.
    • Imprese con Rating di Legalità: Hanno priorità di accesso in ordine cronologico.
  • Livello di Priorità 2
    • Se le risorse non vengono esaurite dalle imprese del Livello di Priorità 1, vengono considerate, in ordine cronologico, le imprese con costi riferiti alle Tecnologie Prioritarie.ù
  • Livello di Priorità 3
    • Se sono ancora disponibili risorse, tutte le altre imprese non rientranti nei due livelli di priorità precedenti verranno considerate in ordine cronologico di arrivo e si assegneranno i contributi fino al loro esaurimento.

Non possono partecipare le imprese già assegnatarie del bando VOUCHER PID negli anni precedenti.

Interventi ammissibili

Gli interventi di innovazione digitale devono riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi, ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste all’Elenco 1.

Elenco 1:

a) Intelligenza artificiale (Tecnologia prioritaria)
b) Soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica (Tecnologia prioritaria)
c) Robotica avanzata e collaborativa
d) Interfaccia uomo-macchina
e) Manifattura additiva e stampa 3D
f) Prototipazione rapida
g) Internet delle cose e delle macchine
h) Cloud, High Performance Computing (HPC), fog e quantum computing
i) Soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index, vulnerability assessment, penetration testing, etc.)
j) Big data e analytics
k) Blockchain
l) Soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
m) Simulazione e sistemi cyberfisici
n) Integrazione verticale e orizzontale delle attività previste nel Piano Nazionale Transizione 4.0 e in un’ottica di accompagnamento delle imprese verso l’adozione degli standard europei per la rendicontazione sostenibile
o) Soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain
p) Soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc.)

Elenco 2:

a) Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
b) Sistemi fintech
c) Sistemi EDI, electronic data interchange
d) Geolocalizzazione
e) Tecnologie per l’in-store customer experience
f) System integration applicata all’automazione dei processi
g) Tecnologie della Next Production Revolution (NPR)
h) Programmi di digital marketing
i) Soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica
j) Connettività a Banda Ultralarga
k) Sistemi per lo smart working e il telelavoro
l) Sistemi di e-commerce
m) Soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita

Esclusioni

Sono esclusi i costi relativi ad apparecchi telefonici (centralini, smartphone, ecc.) ed attrezzature informatiche di base (pc, monitor, notebook, tablet, stampanti non 3D, server, router, sistemi operativi, pacchetti di office automation, siti web aziendali o loro parti accessorie come newsletter, mailing-list, live-chat, ecc.)

Spese ammissibili

Le spese ammissibili sono:

a) Servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle indicate sopra.

b) Acquisto, canoni e noleggi di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie sopra elencate.

Almeno il 30% del costo totale del progetto deve essere riferito a servizi di consulenza e/o formazione relativi alle tecnologie dell’Elenco 1.

Le spese dovranno essere sostenute nel periodo tra il 01/01/2024 e il 31/05/2025 e dovranno essere di un ammontare almeno pari a € 5.000,00.

Agevolazione

Il contributo, a fondo perduto, sarà pari al 50% delle spese ammissibili, fino a un importo massimo di € 10.000,00.

Il contributo, erogato in regime de minimis, è cumulabile con altri aiuti in regime de minimis o con altri aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione e con aiuti senza costi ammissibili, a condizione che lo ammettano anche i dispositivi di riferimento degli altri aiuti.

Scadenza di presentazione domande

La domanda potrà essere trasmessa dalle ore 11:00 del 11 settembre 2024 alle ore 13:00 del 19 settembre 2024.

Procedura di presentazione domande

Le domande dovranno essere trasmesse in modalità telematica. (sarà possibile effettuare procura).
La valutazione delle domande avverrà con una procedura a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione r i livelli di Priorità sopra dettagliati.

Sei interessato?

Compila il modulo e un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Contatti

Related Works