Presentazione domande

Fino al 30 maggio 2024

Beneficiari

Imprese di tutte le dimensioni e di tutti i settori.

Agevolazioni

Contributo è pari al 65% delle spese ammissibili per un importo compreso tra € 5.000 ed  € 130.000. Per le aziende agricole il massimale è pari a € 25.000.

INAIL sostiene imprese di tutte le dimensioni e di tutti i settori alla realizzazione di progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. Questa linea è dedicata ai progetti volti alla bonifica e rifacimento delle coperture in amianto e per la bonifica dei controsoffitti contenenti amianto.

Beneficiari

Imprese di tutte le dimensioni e di tutti i settori.

Interventi ammissibili

L’obiettivo del bando è quello di incentivare le imprese alla realizzazione di progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. Questa linea è dedicata ai progetti volti alla bonifica e rifacimento delle coperture in amianto e per la bonifica dei controsoffitti contenenti amianto. Le tipologie di intervento ammissibili sono:

a) Rimozione di coperture in cemento-amianto e loro rifacimento

b) Rimozione di coperture e controsoffitti in cemento-amianto e rifacimento delle coperture

Gli interventi devono essere avviati DOPO la conclusione della fase di prenotazione della domanda e concludersi entro 365 giorni dalla data di ricezione del provvedimento di concessione.

SPECIFICHE:

  • È obbligatorio lo smaltimento dell’amianto; non sono ammissibili gli interventi non comprendenti lo smaltimento, quelli di incapsulamento o confinamento e il mero smaltimento di MCA già rimossi.
  • Gli interventi devono essere affidati a ditte qualificate e iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali nelle categorie 10A o 10B per la rimozione e nella categoria 5 per il trasporto.
  • Gli interventi devono essere effettuati presso il luogo di lavoro nel quale l’impresa richiedente esercita la propria attività; la domanda, quindi, non può essere presentata dal proprietario dell’immobile che ha dato in locazione la sede dell’intervento.
  • La rimozione delle coperture in cemento-amianto deve riguardare l’intero immobile, ad eccezione del caso di locazione parziale.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili a finanziamento sono:

a. Le spese di progetto: tutte le spese direttamente necessarie all’intervento, le spese accessorie o strumentali funzionali alla sua realizzazione e indispensabili per la sua completezza

  1. Bonifica e rifacimento della copertura: (valore limite complessivo 60€/mq)

    i. Rimozione copertura

    ii. Acquisto e posa nuova copertura ed elementi edili ad essa accessori

    iii. Spese edili accessorie

    iv. Esecuzione dei lavori in sicurezza

    v. Predisposizione e presentazione del Piano di lavoro all’organo di vigilanza

    vi. Eventuali impianti fotovoltaici solari integrati

    vii. Acquisto e posa in opera di ancoraggi permanenti (max 10%)

  2. Bonifica del controsoffitto: (valore limite complessivo 20€/mq)

    i. Rimozione del controsoffitto

    ii. Spese edili accessorie

    iii. Esecuzione dei lavori in sicurezza

    iv. Predisposizione e presentazione del Piano di lavoro all’organo di vigilanza

b. Le spese tecniche e assimilabili che si rendono necessarie per: (massimo 10% di a) per un massimo di € 10.000)

  1. La redazione della perizia asseverata (massimo € 1.850)

  2. Determinazione analitica dell’amianto (certificato di analisi o rapporto di prova) effettuata da laboratorio qualificato

  3. La produzione di progetti ed elaborati a firma di tecnici abilitati

  4. La direzione lavori e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione

  5. Certificazione di regolare esecuzione o collaudo

Agevolazione

L’agevolazione assume la forma di contributo a fondo perduto.
Il contributo è pari al 65% delle spese ammissibili per un importo compreso tra € 5.000 ed  € 130.000. Per le aziende agricole il massimale è pari a € 25.000.
Il contributo è erogato in regime de minimis, tenendo conto del nuovo massimale di € 300.000,00.
Il massimale de minimis per le aziende agricole è pari a € 25.000.
Il contributo non è cumulabile con altri aiuti di stato.

Scadenza di presentazione domande

30 maggio 2024.

Procedura di presentazione domande

Click day (ad eccezione delle domande su linee e in regioni in cui non viene coperta l’intera disponibilità finanziaria per le quali non è prevista la fase di click day).

Sei interessato?

Compila il modulo e un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Contatti

Related Works