Presentazione domande

Dalle ore 09:00 del 7 maggio 2024 ed entro le ore 16:00 del 18 giugno 2024.

Beneficiari

Piccole e medie imprese delle filiere delle plastiche e del tessile, in forma singola o aggregata con sede operativa nella Regione Lombardia.

Agevolazioni

Contributo a fondo perduto per il 50% delle spese ammissibili, fino a un importo massimo di 300.000 € e una spesa minima di 50.000€.

La Regione Lombardia sostiene le piccole e medie imprese delle filiere delle plastiche e del tessile, in forma singola o aggregata con sede operativa nella Regione Lombardia per promuovere azioni di economia circolare per conseguire la riduzione e una migliore gestione dei rifiuti delle filiere delle plastiche e del tessile.

Beneficiari

Possono partecipare le piccole e medie imprese, in forma singola o aggregata con sede operativa nella Regione Lombardia.

Interventi ammissibili

Il bando intende promuovere azioni di economia circolare per conseguire la riduzione ed una migliore gestione dei rifiuti delle filiere delle plastiche e del tessile.

Sono ammissibili progetti attinenti a uno o più dei seguenti ambiti di intervento all’interno delle filiere delle plastiche e del tessile:

  • valorizzazione come materia dei residui di produzione;
  • azioni di riutilizzo di imballaggi a fine vita, anche grazie alla realizzazione di sistemi di vuoto a rendere;
  • azioni per il riutilizzo di prodotti o l’allungamento del ciclo di vita, ad esempio attraverso pratiche di logistica inversa o la trasformazione del prodotto in servizio;
  • modifiche alle linee produttive al fine di realizzare prodotti/imballaggi con un minor uso di materie prime;
  • modifiche alle linee produttive per la riduzione o l’utilizzo dei propri scarti/sfridi di lavorazione;
  • modifiche alle linee produttive per l’introduzione di materiali da “end of waste”;
  • modifiche alle linee produttive a seguito di riprogettazione del prodotto ai fini di un miglioramento del fine vita dello stesso (maggiore durata e riciclabilità), anche attraverso l’utilizzo di materiali alternativi;
  • progetti innovativi, con caratteristiche di trasferibilità e scalabilità, relativi a raccolte di rifiuti dedicate a frazioni omogenee ai fini dell’ottimizzazione dei processi di preparazione per il riutilizzo o riciclaggio;
  • progetti innovativi, con caratteristiche di trasferibilità e scalabilità, relativi a processi di preparazione per il riutilizzo o riciclaggio di rifiuti plastici, di rifiuti in bioplastica compostabile e di rifiuti tessili.

Gli ambiti di azione possono essere associati a tutte le fasi del ciclo di vita delle filiere della plastica e del tessile: l’approvvigionamento, il design, la produzione, la distribuzione, l’utilizzo, la raccolta e il fine vita.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda di partecipazione, purché funzionali e collegate al progetto di investimento:

  1. acquisto e installazione di beni strumentali, macchinari, sistemi di automazione e tecnologie adattive, impianti di produzione, attrezzature e arredi, necessari per il conseguimento delle finalità progettuali;
  2. revamping dei macchinari esistenti;
  3. acquisto di hardware;
  4. acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi
  5. software di tipo cloud e SaaS e simili;
  6. registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e per le certificazioni di qualità, acquisizione di marchi, certificazioni tecniche e di eventuale registrazione REACH;
  7. acquisto di licenze di produzione (incluso l’acquisto di brevetti);
  8. opere edili-murarie e impiantistiche e spese di progettazione e direzione lavori;

Agevolazione

Contributo a fondo perduto per il 50% delle spese ammissibili, fino a un importo massimo di 300.000 € e una spesa minima di 50.000€.

La percentuale di contributo può essere aumentata al 60% se, dopo un anno dalla rendicontazione, il beneficiario dimostra il superamento per almeno il 30% dei seguenti risultati attesi rispetto a quanto dichiarato in domanda:

  • riduzione della produzione di rifiuti (t/anno);
  • minor utilizzo di materie prime (t/anno);
  • utilizzo di sottoprodotti o prodotti da “End of Waste” in sostituzione di risorse/materie prime (t/anno);
  • incremento di rifiuti riciclati o avviati a riciclo (t/anno).

Scadenza di presentazione domande

Dalle ore 09:00 del 7 maggio 2024 ed entro le ore 16:00 del 18 giugno 2024.

Procedura di presentazione domande

Procedura valutativa a graduatoria.

Sei interessato?

Compila il modulo e un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Contatti

Related Works