Presentazione domande

A sportello fino ad esaurimento delle risorse.

Beneficiari

Startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese o costituende.

Agevolazioni

Finanziamento agevolato fino all'80% delle spese ammissibili senza interessi.

Il Ministero delle imprese e del made in Italy promuove l’innovazione e lo sviluppo delle startup innovative attraverso il Bando SMART&START ITALIA, con l’obiettivo di sostenere la creazione di nuove imprese ad elevato contenuto tecnologico e innovativo. In questo contesto, si mira a favorire la crescita economica e a valorizzare i risultati della ricerca, incoraggiando la partecipazione attiva di giovani imprenditori e esperti nel settore.

Beneficiari

Startup innovative:

  • costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese;
  • costituende.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili al finanziamento le seguenti voci di spesa:

  • Immobilizzazioni materiali quali:

    • impianti;
    • macchinari e attrezzature tecnologiche, ovvero tecnico-scientifiche, nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa;
  • Immobilizzazioni immateriali necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, quali:

    • brevetti;
    • marchi e licenze;
    • certificazioni;
    • know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.
  • Servizi funzionali alla realizzazione del piano d’impresa, direttamente correlati alle esigenze produttive dell’impresa, tra cui:

    • progettazione;
    • sviluppo;
    • personalizzazione e collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi;
    • consulenze specialistiche tecnologiche;
    • servizi forniti da incubatori e acceleratori d’impresa e quelli relativi al marketing ed al web-marketing;
    • costi connessi alle collaborazioni instaurate con organismi di ricerca ai fini della realizzazione del piano d’impresa.
  • Personale dipendente e collaboratori a qualsiasi titolo aventi i requisiti indicati all’articolo 25, comma 2, lettera h), numero 2), del decreto-legge n. 179/2012, nella misura in cui sono impiegati funzionalmente nella realizzazione del piano d’impresa.

Nei limiti del 20% delle predette spese è altresì ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante connesse al sostenimento di spese per materie prime, servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa (ivi compresi quelli di hosting e di housing) e godimento di beni di terzi.

Agevolazione

Finanziamento agevolato, senza interessi, per un importo pari all’80% delle spese ammissibili;

L’importo del finanziamento è elevabile al 90% nel caso in cui la startup sia interamente costituita da donne e/o da giovani di età non superiore a 35 anni, oppure preveda la presenza di almeno un esperto con titolo di dottore di ricerca (o equivalente) conseguito da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.

Le startup con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia possono godere di un contributo a fondo perduto pari al 30% del mutuo e restituire così solo il 70% del finanziamento ricevuto.

Scadenza di presentazione domande

A sportello fino ad esaurimento delle risorse

Procedura di presentazione domande

E’ necessario presentare un business plan.
Il progetto è soggetto a valutazione da parte di Invitalia.

Sei interessato?

Compila il modulo e un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Contatti

Related Works